Il terzo anno dell’Innovation Agri Tour è quello della maturità. Nelle prime due edizioni abbiamo lanciato il concept e abbiamo costruito connessioni digitali anche per sopperire all’impossibilità di incontrarsi fisicamente. Abbiamo coinvolto oltre 2mila spettatori e 50 speaker. Siamo stati accompagnati nei nostri viaggi virtuali dalle principali associazioni di categoria, CAI, Coldiretti, Confagricoltura, FederUnacoma e Unacma e dai rappresentanti del MIPAAF. Abbiamo indagato le nuove tecnologie attraverso il lavoro di giovani start-up Tokenfarm e UniquID, di grandi aziende come Barilla, Almaviva, John Deere, BASF, Fendt. Argo Tractors, BKT o di straordinarie realtà appena entrate nel nostro settore come Arduino. Senza trascurare chi studia il fenomeno come l’Osservatorio del Politecnico di Milano, le università di Bologna, Brescia, Milano, Modena e il CNR e le istituzioni europee che stanno cercando di coordinare gli sforzi di tutti gli stakeholder.

Soprattutto tutto quanto è stato detto è passato sotto la lente di ingrandimento di chi tutti i giorni lavora e vive il mondo dell’agricoltura in prima persona e di chi le innovazioni vuole provarle, testarle e capirle per usarle. Non solo dal punto di vista tecnologico, ma anche da quello finanziario.

Il palinsesto del 2022 toccherà il tema della digitalizzazione dell’azienda agricola, dell’uso dell’intelligenza artificiale e dell’agricoltura di precisione. Esploreremo i nuovi modelli di business in agricoltura, il PNRR e di come stia radicalmente cambiando il mondo della finanza e delle assicurazioni che sono un pilastro fondamentale. Struttureremo inoltre una serie di appuntamenti più verticali su singoli settori che rappresentano una fondamentale spina dorsale per il nostro Paese. Filo rosso di tutti gli appuntamenti le tre dimensioni della sostenibilità: economica, ecologica e sociale.

Tutto questo ovviamente è possibile grazie al supporto dei produttori di macchine agricole che hanno deciso di accompagnarci in questi anni e a quelli che decideranno di seguirci nei prossimi. Pronti a suggerirci temi e a proporre contenuti, ma così intelligenti da lasciarci svolgere liberamente il nostro lavoro.

Dalla digitalizzazione dell’azienda agricola, all’agricoltura 4.0 e ai nuovi modelli di business, dalla finanza alternativa, alle assicurazioni innovative fino ai progetti sostenuti dal PNRR. Ecco le nostre parole chiave per il 2022.

30/03/2022 - Digitalizzare l'azienda agricola

Come trasformare i saperi in sapori. Dati e informazioni possono valorizzare e semplificare il lavorodegli agricoltori, anche delle PMI. Istruzioni per l’uso da start-up e grandi imprese 

I DETTAGLI  E  IL VIDEO 

12/05/2022 - AI e automazione. Nuovi fattori per il precision farming

L’intelligenza artificiale non esiste, o meglio quella in grado di creare qualcosa di nuovo da zero non esiste ancora. Esiste invece una straordinaria forza di calcolo capace di cogliere delle ripetizioni e ricostruire delle sequenze invisibili all’occhio umano. Oggi uno strumento pensato per l’alta finanza, l’industria o per tanto raffinate quanto drammatiche strategie militari può essere riprogrammato per aiutare, finalmente, gli agricoltori in campo. Quanto di tutto questo però è ancora fantascienza e quanto c’è di possibile?

I DETTAGLI  E  IL VIDEO 

30/06/2022 - Viticoltura 4.0. Il futuro di un'eccellenza italiana

Dai biodistretti ai dss, fino alle nuove attrezzature per coinvolgere e far interagire tutti gli stakeholder del settore mixando pratica e teoria viticola

I DETTAGLI E IL VIDEO

30/09/2022 - Dalla nuova PAC al PNRR. L'agrifinanza

Progetti e strumenti finanziari per sostenere il cambiamento. Meccanizzazione, resilienza dell’agrosistema irriguo, agrisolare, logistica, biogas e contratti di distretto. Le parole chiave del PNRR destinato a ridisegnare l’agricoltura italiana

ClICCA QUI PER ISCRIVERTI 

Ottobre 2022 - Le filiere: una visione italiana

PMI e grandi imprese unite nella valorizzazione delle specificità locali. Le nuove tecnologie produttive unite a un saper fare antico trasformano le produzioni locali italiane in eccellenze mondiali. E la rete le valorizza

Novembre 2022 (Eima) - Sostenibilità. La missione è possibile

La via latina alla transizione ecologica. Il modello agricolo italiano può fare scuola: dal retrofitting alle nuove motorizzazioni fino alla valorizzazione degli scarti. Progetti da imitare per sostenere la transizione ecologica 

Partner

Sponsor

Media partner